Consulenze Security Manager

Victoria srls è una società che opera nel mondo delle Intelligence Solution Security and Safety, in favore di aziende e privati.
Il connubio di esperienza e conoscenza normativa, frutto del continuo aggiornamento, è l’elemento indispensabile e imprescendibile nello svolgimento delle attività, tutte, che devono prevenire e/o risolvere questioni connesse alla sicurezza aziendale e/o privata.

La figura professionale
ll Security Manager (o Professionista della Security) è il professionista che, all’interno di un’organizzazione, in qualità di dipendente o di consulente esterno, ha l’obiettivo di tutelare il patrimonio garantendo all’organizzazione il funzionamento dei suoi processi produttivi e quindi assicurando il mantenimento della capacità di produrre reddito. È di fatto una figura professionale che opera in tutte quelle organizzazioni dove il patrimonio – know-how, segreti industriali, dati sensibili, denaro e valori, macchinari – dev’essere preservato con particolare cura.

Il ruolo del Security Manager
Il ruolo del Security Manager come prevede la Norma UNI 10459/15 è quello dello: “Studio, sviluppo ed attuazione delle strategie, delle politiche e dei piani operativi volti a prevenire, fronteggiare e superare eventi in prevalenza di natura dolosa e/o colposa che possono danneggiare le risorse materiali, immateriali, organizzative e umane di cui l’azienda dispone o di cui necessita per garantirsi una adeguata capacità concorrenziali nel breve, nel medio e nel lungo termine”. Il professionista della sicurity aziendale, è quella figura che valuta, gestisce, coordina, previene e mitiga i rischi di origine criminosa di un’organizzazione. Ora, è la figura sempre più richiesta anche in Aziende di dimensioni contenute.

La preparazione del Security Manager
L’adeguamento dei professionisti richiederà continui aggiornamenti di studio a livello universitario, coerente con il quadro europeo delle qualifiche (EQF) che si basa sul principio secondo il quale sono determinanti i risultati dell’apprendimento e non solo il percorso effettuato, per consentire la trasferibilità fra ambiti formali, informali e non formali. Non a caso la formazione integrativa richiesta inserisce numerosi temi (gestione della continuità operativa dall’azienda, rapporti con investigatori privati e analisi del rischio più circostanziata).

Come previsto dalla norma, nella formazione per i Security Manager si evidenzia la stretta necessità di accrescere i rapporti con gli investigatori privati. Consulenze Security and Safety Security Manager UNI 10459/15 – Investigatore Privato D.M. 269/2010. Consulenze Security Manager UNI 10459/15 – Investigatore Privato D.M. 269/2010.